DL Sostegni bis - FISCO

01 Giugno 2021

È stato pubblicato sulla G.U. n. 123 del 25 maggio 2021 il D.L. 73 del 25 maggio 2021, c.d. Decreto Sostegni-bis, recante misure urgenti connesse all’emergenza da COVID-19 per le imprese, il lavoro, i giovani, la salute e i servizi territoriali, in vigore dal 26 maggio 2021.

Queste le principali novità:

  • previsto un nuovo contributo a fondo perduto automatico, di importo pari a quello dell’ultimo Decreto Sostegni;

  • introdotto un ulteriore metodo per calcolare il calo del fatturato che prevede la comparazione dei dati del periodo dal 1° aprile 2020 al 31 marzo 2021 con quelli del periodo dal 1° aprile 2019 al 31 marzo 2020. In caso di conteggio con esito più favorevole, occorrerà presentare istanza (su modulo da approvare) per ottenere quanto spettante;

  • viene riconosciuta la possibilità di beneficiare del contributo a fondo perduto anche in caso di un peggioramento del risultato economico d’esercizio 2020 rispetto al 2019. Condizioni, modalità e termini da determinare con appositi provvedimenti da emanare;

  • per le imprese turistico-ricettive, le agenzie di viaggio e i tour operator, il credito d'imposta locazioni viene esteso fino al 31 luglio 2021;

  • viene riconosciuto il credito d’imposta locazioni per il periodo da gennaio 2021 a maggio 2021 ai soggetti esercenti attività economiche con l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del periodo compreso tra il 1° aprile 2020 e il 31 marzo 2021 inferiore almeno del 30 per cento rispetto a quello del periodo compreso tra il 1° aprile 2019 e il 31 marzo 2020;

  • il periodo di sospensione dei termini di versamento dei carichi affidati all’agente della riscossione viene prorogato fino al 30 giugno;

  • anticipati a partire dalla data di apertura della procedura concorsuale i termini per l’emissione delle note di credito Iva;

  • introdotta una nuova agevolazione (“Ace innovativa”) che riconosce, per gli incrementi di capitale proprio effettuati nel corso del 2021, un rendimento nozionale con applicazione di un’aliquota del 15%;

  • prorogate al 31.12.2021 le moratorie già in essere. La sospensione varrà solo per la quota capitale e non sarà automatica: l’interessato dovrà presentare domanda alla banca entro il 15.06.2021. Il provvedimento proroga al 31.12 anche la possibilità di richiedere prestiti garantiti.

CONVERSIONE DL SOSTEGNI

In sede di conversione del DL SOSTEGNI è stato, tra l’altro, previsto che per il 2021 non è dovuta la prima rata Imu relativa agli immobili posseduti dai soggetti passivi che presentano i requisiti per poter beneficiare del contributo a fondo perduto). L'esenzione si applica solo agli immobili nei quali i soggetti passivi esercitano le attività di cui sono anche gestori.