Contributo a fondo perduto DL Sostegni - FISCO

22 Marzo 2021

L’articolo 1 del DL "SOSTEGNI", in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, ha stabilito l’erogazione di un nuovo contributo a fondo perduto ai titolari di partita IVA che abbiano fatto registrare un calo almeno del 30% dell’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 rispetto all’anno 2019.

La misura riguarda tutti i contribuenti senza distinzione di attività esercitata.

L’ammontare del contributo è determinato applicando una percentuale (indicata nel prospetto che segue) alla differenza tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del 2020 rispetto a quello del 2019.

In pratica, ogni operatore economico dovrà mettere a confronto il volume d’affari del 2020 con quello del 2019, dividendo il risultato per i 12 mesi dell’anno. A questo importo dovrà applicare la percentuale stabilita per la sua fascia di fatturato.

Ad esempio, un contribuente che l’anno scorso abbia visto ridurre le entrate dagli 80.000 euro del 2019 a 30.000 euro del 2020, riceverà 2.500 euro, cioè il 60% del suo «calo medio mensile» da 4.167 euro (50mila euro diviso per 12 mesi). Nel caso, invece, di un’azienda che abbia fatto registrare un crollo di fatturato da 1.500.000 euro del 2019 a 900.000 euro del 2020 si vedrà riconoscere 15.000 euro, cioè il 30% del suo «calo medio mensile» da 50.000 euro (600.000 euro diviso per 12 mesi).

L’erogazione avverrà dietro presentazione di un'istanza telematica su un'apposita piattaforma che verrà messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Occorrerà, pertanto, verificare le condizioni di spettanza del contributo ed attendere che l’Agenzia delle Entrate metta a punto modelli e procedura.

Tabella percentuali:

  • % da applicare sulla differenza di ammontare medio mensile fatturato-corrispettivi 2020 e 2019                            Ricavi/compensi 2019
  •                                                                     60%                                                                                                        Non superiori a 100.000 euro
  •                                                                     50%                                                                                                        Tra 100.000 e 400.000 euro
  •                                                                     40%                                                                                                        Tra 400.000 euro e 1 milione di euro
  •                                                                     30%                                                                                                        Tra 1 milione e 5 milioni di euro
  •                                                                     20%                                                                                                        Tra 5 e 10 milioni di euro