Credito d'imposta su commissioni POS - FISCO

13 Luglio 2020

Dal 1.07.2020, è riconosciuto agli esercenti attività di impresa, arte o professione con ricavi o compensi nell'anno precedente fino ad € 400.000,00 un credito d’imposta pari al 30% delle commissioni sulle transazioni avvenute mediante carte di credito, di debito o prepagate per i pagamenti ricevuti da consumatori finali.

Il credito d'imposta può essere usato esclusivamente in compensazione, tramite modello F24, dal mese successivo a quello di sostenimento del costo per le commissioni.

Per determinare la misura del bonus spettante, sarà inviato, con cadenza mensile e in via telematica, l’elenco delle transazioni effettuate e le informazioni relative alle commissioni addebitate a cura dei prestatori di servizi di pagamento, tenuti anche a comunicare all’Agenzia delle Entrate le informazioni necessarie per controllare la spettanza del credito in capo ai beneficiari.