Buoni pasto: novita' per erogazione e fruizione - Lavoro

12 Settembre 2017

Con l’entrata in vigore del decreto 122/2017 del Ministro dello Sviluppo Economico a partire dal 9 settembre si ampliano le possibilità di utilizzo: oltre a bar ristoranti, negozi e supermercati i buoni pasto saranno spendibili presso agriturismi, negli ittiturismi, nei mercatini e negli spacci aziendali.

I buoni sono utilizzabili dai prestatori di lavoro subordinato, a tempo pieno o parziale, anche qualora l’orario di lavoro non preveda una pausa per il pasto, nonché dai collaboratori con contratto diverso dalla subordinazione.

In relazione alla fruizione il Ministero precisa che: non sono cedibili, né cumulabili oltre il limite di otto buoni, indipendentemente dal valore del singolo buono o dell’importo complessivo. Inoltre non sono commercializzabili o convertibili in denaro e sono utilizzabili per l’intero valore facciale.