Riforma del terzo settore - Fisco

05 Settembre 2017

Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiale i Decreti attuativi della Legge n. 106/2016, di riforma del Terzo settore e dell’impresa sociale. 

In particolare, il D.Lgs. n. 117/2017, ossia il nuovo Codice del Terzo settore, risponde alla finalità di riordino e regolamentazione organica della disciplina civilistica e fiscale di tale ambito.

Tra le disposizioni introdotte dai Decreti, si segnalano le seguenti novità:

- in relazione alla destinazione del cinque per mille, è previsto che enti che possono richiedere il beneficio debbano essere iscritti nel nuovo Registro Unico del terzo settore;

- per l’impresa sociale, è stata disposta la detassazione degli utili e degli avanzi di gestione reinvestiti nell’attività e la detrazione IRPEF del 30% della somma investita da parte del contribuente nel capitale sociale di una o più società, incluse società cooperative, che abbiano acquisito la qualifica di impresa sociale successivamente alla data di entrata in vigore del Decreto e siano costituite da non più di 36 mesi dalla medesima data;

- revisione della qualifica di enti non commerciali ai fini fiscali e introduzione di un nuovo regime forfettario;

- razionalizzazione della disciplina inerente le deduzioni e detrazioni a vantaggio di chi effettua erogazioni liberali a favore degli enti non commerciali del terzo settore;

- agevolazioni in materia di imposte indirette e tributi locali.

Fonte: news redatta dal Team del Centro Studi Seac spa.