Comunicazione Liquidazioni IVA e nuovo Spesometro - Fisco

03 Aprile 2017

È stato pubblicato il 27 marzo il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che approva il modello per effettuare la comunicazione dei dati delle liquidazioni IVA periodiche e definisce le informazioni che i soggetti passivi devono trasmettere all’Amministrazione finanziaria con riguardo alle fatture emesse e ricevute (nuovo spesometro semestrale).

COMUNICAZIONE DEI DATI DELLE LIQUIDAZIONI IVA

Il modello per la comunicazione dei dati delle liquidazioni IVA appena approvato si compone di:
- un frontespizio, nel quale devono essere indicati i dati identificativi del soggetto passivo;
- un quadro VP che accoglie i dati di ciascuna liquidazione IVA periodica, attraverso i quali si determina l’imposta da versare o a credito. Pertanto, i contribuenti mensili dovranno compilare tre moduli per ogni trimestre mentre i contribuenti trimestrali uno soltanto.
I principali dati da indicare sono i seguenti:
- l’ammontare complessivo delle operazioni attive e passive al netto dell’IVA;
- l’IVA esigibile e l’IVA detratta;
- l’IVA dovuta o l’IVA a credito;
- l’IVA da versare o a credito, determinata computando eventuali debiti o crediti derivanti dal periodo precedente ed indicando i crediti d’imposta utilizzati a scomputo del versamento.

In caso di determinazione separata dell’imposta in presenza di più attività, i soggetti passivi presentano una sola comunicazione riepilogativa per ciascun periodo.
Sono esclusi dalla comunicazione i contribuenti non obbligati alla presentazione della dichiarazione annuale IVA o esonerati all’effettuazione delle liquidazioni periodiche, salvo che nel corso dell’anno non vengano meno le citate condizioni di esonero.
L’invio, esclusivamente telematico, va eseguito trimestralmente entro la fine del secondo mese successivo al trimestre di riferimento, con eccezione del secondo trimestre per il quale il termine di presentazione scade il 16 settembre di ogni anno.
La prima scadenza, relativa al primo trimestre 2017, è quindi fissata per il 31 maggio 2017.

COMUNICAZIONE DEI DATI DELLE FATTURE EMESSE E RICEVUTE (NUOVO SPESOMETRO)

Il provvedimento in esame introduce inoltre alcuni elementi di novità anche con riferimento alla comunicazione dei dati delle fatture.
Vengono approvate le nuove specifiche tecniche ed individuati gli elementi oggetto della comunicazione. Per ogni singola fattura occorre fornire:
- i dati identificativi del cedente/prestatore;
- la data del documento;
- la data di registrazione (per le sole fatture ricevute e le relative note di variazione);
- il numero del documento;
- la base imponibile;
- l’aliquota IVA applicata e l’imposta ovvero, ove l’operazione non comporti l’annotazione dell’imposta nel documento, la tipologia dell’operazione.