Novità Milleproroghe 2017 - Lavoro

28 Febbraio 2017

Tra le novità introdotte in materia di lavoro e politiche sociali dal maxiemendamento al Ddl. di conversione del DL 244/2016 (c.d. “mille proroghe”), approvato dal Senato, si segnalano:


- il differimento dall’1.1.2017 all’1.1.2018 dell’obbligo, per i datori di lavoro aventi da 15 a 35 dipendenti, i partiti politici, le organizzazioni sindacali e le organizzazioni senza scopo di lucro, operanti nel campo della solidarietà sociale, dell’assistenza e della riabilitazione, di rispettare le “quote” riservate ai lavoratori con disabilità dalla disciplina del collocamento obbligatorio ex L. 68/99 (con conseguente obbligo, per le aziende appartenenti alla “prima fascia”, di avere alle proprie dipendenze almeno un lavoratore disabile), a prescindere dalla circostanza che si effettuino, o meno, nuove assunzioni;


- il differimento dall’1.1.2017 all’1.1.2018 dell’obbligo di tenuta del libro unico del lavoro in modalità telematica presso il Ministero del Lavoro, secondo le modalità tecniche e organizzative per l’interoperabilità, la tenuta, l’aggiornamento e la conservazione dei dati che verranno definite da un apposito DM;


- il differimento al 12.10.2017 dell’obbligo, per il datore di lavoro e il dirigente, di comunicare in via telematica all’INAIL, a fini statistici e informativi, i dati relativi agli infortuni sul lavoro comportanti un’assenza di almeno un giorno, escluso quello dell’evento;


- l’estensione agli eventi di disoccupazione ricadenti nel periodo 1.1.2017 - 30.6.2017 della sperimentazione relativa al riconoscimento dell’indennità DIS-COLL ai collaboratori coordinati e continuativi iscritti in via esclusiva alla Gestione separata INPS (con esclusione di amministratori e sindaci, nonché di pensionati e titolari di partita IVA), che siano in possesso di determinati requisiti e che abbiano perduto involontariamente il posto di lavoro.