Nuove dichiarazioni d'intento - Fisco

17 Febbraio 2017

L’Agenzia delle Entrate, con proprie disposizioni di fine 2016, ha introdotto un nuovo modello di dichiarazione di intento, denominato DI, da utilizzare, a decorrere dal prossimo 01 03 2017, da parte degli esportatori abituali che intendono acquistare o importare beni e servizi senza applicazione dell’imposta sul valore aggiunto. I moduli e le istruzioni sono reperibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

PRINCIPALE NOVITA’:
Con il nuovo modello è stata eliminata la possibilità di indicare il periodo di validità della dichiarazione stessa.
Le due opzioni rimaste si riferiscono alla possibilità di indicare se si intende “spendere” il plafond con riferimento:
• ad una sola operazione, indicando l’importo limite massimo
• a più operazioni indicando l’importo limite massimo.

Entrambe le parti in causa (esportatore abituale e fornitore) saranno, pertanto, chiamate a prestare la massima attenzione monitorando l’evoluzione della fatturazione ricevuta/emessa, al fine di evitare eventuali “splafonamenti” e le relative conseguenze.

EFFICACIA DEI VECCHI MODELLI RECANTI L’INDICAZIONE DEL PERIODO DI VALIDITA’.
Le dichiarazioni di intento già inviate/ricevute relativamente al 2017 con l’utilizzo dei vecchi modelli recanti il periodo di validità delle stesse senza l’indicazione del limite massimo di importo, perderanno di efficacia dal prossimo 28 02 2017 e dovranno, pertanto, essere sostituite mediante l’invio del nuovo modello.