Gestione separata Inps - Lavoro

03 Novembre 2016

Dal prossimo primo gennaio, in base al disegno di legge di Bilancio 2017, diminuirà di due punti l’aliquota contributiva dovuta alla Gestione separata Inps da parte dei lavoratori autonomi in possesso di partita Iva, non iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria o pensionati.

In luogo del paventato aumento di due punti, che avrebbe dovuto scattare dal prossimo anno, l’attuale aliquota del 27 per cento scende al 25 per cento, avvicinandosi così alla contribuzione dovuta da artigiani e commercianti. A questa aliquota, destinata al finanziamento del trattamento pensionistico, si aggiunge lo 0,72 per cento che va, invece, a finanziare le tutele previdenziali (malattia, maternità, ecc..).